Blog

Concimazione Oliveto

La concimazione Oliveto è una pratica molto importante. In questo post del blog, discuteremo i vantaggi dell’utilizzo dell’humus di lombrico per gli uliveti e spiegheremo come applicarlo correttamente. 

Menu

1. Introduzione

2. Concimazione e nutrizione delle piante in generale

3. Humus di lombrico  per oliveti forti e sani

4. I vantaggi della concimazione con humus di lombrico

5. Come e quando  effettuare la concimazione con humus di lombrico negli oliveti

6. Ultime considerazioni

Concimare il proprio oliveto

è molto importante, soprattutto in primavera quando le piante risultano particolarmente vulnerabili. Tra i diversi fertilizzanti che si possono utilizzare, l’humus di lombrico costituisce una valida alternativa: questo prodotto naturale è infatti ricco di sostanze organiche e minerali essenziali per la crescita delle piante. Inoltre, l’humus di lombrico stimola lo sviluppo della microflora benefica del terreno. 

Gli olivicoltori utilizzano da secoli varie sostanze organiche per fertilizzare i loro alberi. Utilizzare dell’humus, o materia organica decomposta, può essere un ottimo modo per fornire nutrienti agli ulivi.  

 

Nutrizione delle piante  di olivo in generale

Le piante di olivo sono senza dubbio una delle colture più amate in Italia. La bellezza dei loro rami, il profumo caratteristico e il gusto inconfondibile dell’olio made in Italy sono solo alcune delle ragioni per cui questa pianta è così apprezzata. Ma per ottenere un raccolto abbondante e di qualità è necessario prestare attenzione alla concimazione e alla nutrizione delle piante di olivo in generale. 

Concimazione oliveto con Humus di lombrico  per ottenere oliveti forti e sani 

L’uso di fertilizzanti naturali, come il compost dei lombrichi, ha un ruolo importante. Ricco di acidi e minerali non solo migliora le proprietà fisiche dei terreni ( caratteristiche ammendanti ) ma aumenta anche la resistenza alle infezioni patogene alle malattie fungine. Gli studi dimostrano come questi batteri siano fondamentali per aumentare l’immunità innata di una pianta contro i disturbi comuni come la rogna dell’ulivo e l’occhio di pavone. L’utilizzo dell’humus come la testimonianza che puoi vedere nel video che abbiamo realizzato sul nostro canale YouTube vuole mettere in risalto proprio questo fondamentale aspetto. 

Quando e  come  effettuare la concimazione con humus di lombrico negli oliveti

 
Prima della ripresa vegetativa e comunque inizio primavera, come anticipato, è il momento ideale per effettuare la concimazione degli olivi. La pianta ha bisogno di un apporto maggiore di nutrienti durante questa stagione, in particolare di azoto e potassio. Usualmente si fa coincidere la potatura con la concimazione. E’ infatti importante anche effettuare o una leggera lavorazione del terreno nei primi 15/20 cm o una pacciamatura. Può essere in questo caso utile coprire l’humus di lombrico, distribuito in prossimità delle radici, dagli scarti delle potature. Un ottima soluzione può essere quella di bio-triturare i rami potati in prossimità della pianta. In questo modo avrai una pacciamatura naturale, ottimizzerai l’effetto dell’humus sulla pianta e ridarai sostanza organica al terreno. La decomposizione delle foglie forniranno ulteriore sostanza organica al terreno.

Generalmente, si effettua la concimazione dell’ oliveto con humus di lombrico mediante spandimento manuale ed a  differenza del letame, questa operazione è molto più semplice da effettuare. La granulometria dell’humus  è infatti un aspetto molto importante da valutare quando si acquista. Un materiale molto fine, permetterà infatti di facilitare il processo di assorbimento. Anche per questo è importante distribuirlo poco prima di pioggie…In poche ore l’humus di lombrico  entrerà in contatto con le radici e i suoi effetti benefici saranno più veloci.  

Quanto Humus di Lombrico distribuire per pianta 

Anche qui dobbiamo fare alcune considerazioni. Le quantità di humus da utilizzare dipendono da alcuni fattori. E’ importante, soprattutto se parliamo di una coltivazione da reddito, effettuare una test del terreno e verificare lo stato di salute e fertilità. Questo è già un buon punto di partenza ma non è essenziale. Nel video ti mostro come variano le dosi al variare della grandezza. Considera che una pianta di medie dimenzioni avrà necessitò di almeno 5 kg, mentre per un esemplare più importante, la quantità sarà circa il doppio. 

Ultime considerazioni

L’effetto del humus di lombrico sull’oliveto non sarà immediato, ma è una soluzione durevole che può durare anche fino a diversi anni. Se il vostro oliveto presenta grosse difficoltà nella fase produttiva e ha bisogno di essere coltivato in maniera più naturale possibile, potreste trovarvi al cospetto della soluzione ideale per voi: molte persone usano queste sostanze organiche da decenni, e si sono trovate molto soddisfatte del risultato finale.
Se hai necessità di sapere come utilizzarlo sulle tue piante di olivo e vuoi una consulenza personalizzata, non esitare a contattarci.

Se vuoi scoprire dove acquistarlo consulta i nostri Punti Vendita autorizzati  

Lascia un commento