Blog

Coltivazione pomodori

Come coltivare i pomodori nell’orto con i nostri consigli, anche se non sei un esperto

Oggi voglio parlarvi, anzi, vogliamo mostrarvi (io e Sara, agronoma esperta presso OrtoFlora) come coltivare i pomodori nell’orto e come curare questi preziosi ortaggi con le sostanze organiche più nutrienti che li fanno crescere in ottima salute.

Vuoi mettere la soddisfazione morale e palatale di farti una bruschetta con i pomodori freschi che hai coltivato e raccolto nel tuo orto?

Il pomodoro arricchisce da sempre la nostra alimentazione, non a caso possiamo definirlo uno degli ingredienti principe della dieta mediterranea.

Se poi te lo coltivi in casa con le giuste tecniche di coltura, ne ricaverai ancora più benefici dal punto di vista del sapore e della purezza del pomodoro coltivato in modo naturale.

Per chi desidera sapere come coltivare i pomodori in casa – mangiando così in modo più sano e assaporando il gusto più autentico delle verdure a Km0 – ecco le tecniche che puoi sfruttare anche tu per una coltivazione perfetta.

 

Iniziamo il nostro percorso di scoperta della coltivazione dei pomodori nell’orto.

 Oggi coltiviamo piantine di pomodoro di diverse varietà tra le quali quelle più tradizionali come il San Marzano alto e quelle con le migliori proprietà nutrizionali come il Ciliegino giallo.

 Oltre alle varietà più tradizionali, infatti, abbiamo scelto quelle con le migliori proprietà per la salute 

 

Quali sono le tecniche colturali per far crescere sani e buoni i nostri pomodori?

Coltivazione Pomodori

Entriamo nel vivo delle tecniche che dobbiamo conoscere per coltivare i pomodori in casa, quindi concimazione, sfemminellatura (o scacchiatura periodica) per prevenire malattie fungine, corretta irrigazione.

Non lasciarti ingannare dai termini che stai leggendo, in video vedrai come sono semplici queste tecniche di coltura che ti spieghiamo con parole comprensibili anche a chi non è esperto.

Coltivazione pomodori con le sostanze organiche più nutrienti

 Prima di ogni altra tecnica dobbiamo parlare delle sostanze organiche con le quali nutrire il suolo che ospiterà le piantine, e che possiamo usare nella coltivazione dei nostri pomodori.

Dobbiamo per forza accennare alle sostanze organiche perché altrimenti sarebbe un po’ come pretendere di far partire un’automobile senza carburante.

Infatti, le sostanze organiche trasformano il terreno in una pancia feconda dove far crescere le piantine di pomodoro. E come pure per la coltivazione della zucca, anche in questo caso utilizziamo l’Humus di Lombrico.

Mi raccomando di non esagerare con le dosi quando vai a versarlo nella buchetta fatta nel terreno (ne basta mezzo bicchiere), e non perché possa diventare nocivo, affatto (può solo far bene alle piante!), ma piuttosto perché l’Humus di Lombrico è un concentrato e ne basta davvero poco.

Scopri come utilizzare l’Humus di Lombrico sulle tue piante ornamentali e da orto

 

Come fare legatura e impalcatura della pianta di pomodoro

Per queste operazioni, in primis, è importante scegliere il sesto di impianto in base al quale possiamo poi posizionare le canne per far sviluppare la pianta in modo corretto.

Nel caso della nostra coltivazione di pomodori si tratta di file binate con una distanza tra loro di circa 50 cm. Sulla fila, invece, è importante rispettare una distanza tra le piante di 80 cm, per permettere loro di avere il giusto arieggiamento, per evitare eventuali patogeni o l’insorgenza di malattie fungine.

 

Sfemminellatura Pomodori

 La sfemminellatura pomodori (o anche scacchiatura) è un’altra operazione importante da fare per la coltivazione di questi ortaggi.

Ma cosa significa e come si fa?

Per capire di cosa si tratta, nel video su come coltivare i pomodori te lo spieghiamo mostrandolo… Devi sapere, comunque, che la femminella è un nuovo germoglio che nasce tra il gambo principale della pianta e la foglia di pomodoro.

Quello che devi fare, quindi, è semplicemente recidere questo germoglio, ovvero scacchiarlo, per migliorare la distribuzione delle sostanze nutritive all’interno di tutta la pianta.

Attraverso questa operazione della sfemminellatura pomodori possiamo velocizzare il processo di fruttificazione, altrimenti rallentato dalla nutrizione che la pianta dovrebbe dare a ciascun pomodoro.

 

Coltivazione pomodori, dalla teoria alla pratica

Passiamo dalla teoria alla pratica con questo video su come coltivare i pomodori nell’orto usando le migliori tecniche di coltura e scoprendo i preziosi consigli di Sara su come gestire l’irrigazione, quando e quanta acqua dare alle piante per evitare che i pomodori siano insipidi a causa dell’elevato contenuto di acqua a scapito delle sostanze che devono invece conferire al pomodoro gusto e sapore.

 

 

In conclusione,

Oggi hai visto come coltivare i pomodori nell’orto, con i segreti di chi conosce le tecniche di coltura e le condivide con semplicità ed entusiasmo.

Iscriviti al canale YouTube Green Italy dedicato all’Orto e al Giardinaggio, se ti appassiona la coltura indipendente e non vuoi perderti le prossime puntate.

 

 

 

Lascia un commento